Lunedì 25 Set 2017
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
  • blue style
  • red style
  • yellow style
  • default style

Responsabile prevenzione e protezione

PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Venerdì 22 Ottobre 2010 09:30

sicura1

Tutto quello che c'è da sapere sull'RSPP (Responsabile del servizio prevenzione e protezione))

Chi è l’RSPP in azienda, quando è obbligatorio, che titoli di studio deve avere, quali corsi e quali aggiornamenti deve seguire?

Quando è necessario l’RSPP ?

E’ obbligatorio in ogni attività in cui sia presente almeno un lavoratore dipendente, o un lavoratore ad esso assimilabile

Che titolo di studio deve avere l’RSPP?

L’RSPP deve avere almeno il diploma di scuola superiore e deve seguire appositi corsi di formazione e di aggiornamento come specificato nei paragrafi sotto.

CASI NEI QUALI IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO PREVENZIONE E PROTEZIONE (RSPP) E’ NOMINATO ALL’INTERNO DELL’AZIENDA

Qual è la prima formazione obbligatoria per RSPP?

D.Lgs. 195/03 - Accordo Governo e Regioni e Province Autonome (Provvedimento 26/01/2006)

  • Corso RSPP MODULO A - Corso di base per lo svolgimento del compito di Responsabili e Addetti dei Servizi Prevenzione e Protezione di 28 ore
  • Corso RSPP MODULO B DI SPECIALIZZAZIONE – N° di ore in base al Macrosettore di attività ATECO (vedere tabella in fondo alla pagina)
  • Corso RSPP Modulo C - Corso di specializzazione per RSPP 24 ore

 

Quali sono i corsi di aggiornamento obbligatori per l’RSPP?

Riferimenti Normativi

L’art. 32, comma 2 del D.Lgs. 81/2008 rimanda la formazione del Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione (RSPP che non sia Datore di Lavoro dell’azienda) all’Accordo sancito il 26 gennaio 2006 in sede di Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le regioni e le province autonome di Trento e di Bolzano, pubblicato nella Gazzetta ufficiale n. 37 del 14 febbraio 2006, e successive modificazioni.

 

Soggetti interessati

Tutti i RSPP non Datori di Lavoro dell’azienda appartenente.

 

Durata

Da 40 a 60 ore in 5 anni (a seconda dei settori di attività; vedere tabella sotto).

Per ogni incontro formativo è previsto un test di autovalutazione finale.

 

Per ASSP e RSPP i corsi di aggiornamento (anche con formazione a distanza) devono essere riferiti al settore produttivo di riferimento e orientati verso le innovazioni tecniche/organizzative nel campo delle misure di prevenzione ed all'aggiornamento normativo.

Per i Responsabile del Servizio Prevenzione e Protezione la durata dell'aggiornamento varia da 40 a 60 ore modulabili nell'arco del quinquennio (in media 8 o 12 ore ogni anno) a seconda dei settori di attività.

Per gli Addetti al Servizio Prevenzione e Protezione la durata è di 28 ore modulabili nell'arco del quinquennio (in media 6 ore ogni anno) per tutti i settori di attività.

Il D.Lgs 195/03 prevede che gli aggiornamenti riguardino solo ed esclusivamente il modulo B e debbano essere svolti ogni 5 anni e la loro durata varierà a seconda delle categoria Ateco.
La durata degli aggioramenti sarà quindi:

 

AGGIORNAMENTI OBBLIGATORI PER RSPP

Macrosettori di Attività ATECO

N° totale ore aggiornamento in 5 anni

ATECO 3-4-5-7

totale di 60 ore di aggiornamento

ATECO 1-2-6-8-9

totale di 40 ore di aggiornamento

Aspp di tutti i macrosettori ATECO

totale di 28 ore di aggiornamento

Rspp che ricoprono il ruolo in più aziende appartenenti sia ai macrosettori 3-4-5-7 sia ai macrosettori 1-2-6-8-9

totale di 100 ore di aggiornamento

 

Il corso fa riferimento ai contenuti dei Moduli del percorso formativo del macrosettore di appartenenza, con particolare riguardo al settore produttivo di riferimento, alle attività normative nel frattempo eventualmente intervenute in materia ed alle innovazioni nel campo delle misure di prevenzione.

Nota: Il monte ore complessivo di aggiornamento può essere distribuito nel quinquennio.

Determinazione n. 117 del 09 agosto 2006 - Regione Piemonte, Direzione Sanità Pubblica

Comma 5.3 - Mantenimento dell’iscrizione nell’elenco

Ai fini di mantenere l’iscrizione nell’elenco delle persone abilitate a svolgere le funzioni di ASPP o RSPP, è necessario che le stesse, al termine del quinquennio, provvedano ad autocertificare l’avvenuto aggiornamento, inviando al Settore Prevenzione Sanitaria negli ambienti di lavoro della Regione specifica comunicazione e allegando copia degli attestati di frequenza ai corsi seguiti.

 

CASI NEI QUALI IL DATORE DI LAVORO SVOLGE DIRETTAMENTE LA FUNZIONE DI RESPONSABILE DEL SERVIZIO PREVENZIONE E PROTEZIONE (RSPP)

In quali casi il datore di lavoro può svolgere la funzione di RSPP?

Le norme consentono la sovrapposizione delle figure di responsabile del servizio di prevenzione e protezione con quella di datore di lavoro in aziende non superiori a trenta dipendenti per aziende artigiane ed industriali (escluse alcune ad alto rischio), a dieci dipendenti per aziende agricole, a venti dipendenti per aziende della pesca e a duecento dipendenti per tutte le altre aziende.

Riepilogando:

Il D.Lgs 81/08 (Testo unico della sicurezza) all’art. 34 comma 1, prevede che il Datore di lavoro può svolgere direttamente i compiti di Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione dai rischi (RSPP), di primo soccorso, nonché di prevenzione incendi e di evacuazione, nelle ipotesi previste nell’allegato 2 (di seguito riportato), dandone preventiva informazione al rappresentante dei lavoratori per la sicurezza (RLS).

La violazione di tale obbligo è sanzionata con l’arresto da 4 a 8 mesi o con l’ammenda da 1.500 a 6.000 €

 

Allegato 2

  1. Aziende artigiane e industriali ................fino a 30 addetti
  2. Aziende agricole e zootecniche.............. fino a 10 addetti
  3. Aziende della pesca ...............................fino a 20 addetti
  4. Altre aziende ..........................................fino a 200 addetti

Qual è la prima formazione obbligatoria per datori di lavoro che vogliono fare l’RSPP?

Corso per Datori di lavoro che possono svolgere direttamente i compiti propri del RSPP:

Durata

  • durata 16 ore per aziende a rischio basso (uffici, commercio, artigianato, turismo)
  • durata 32 ore per aziende a rischio medio (trasporti, logistica, pubblica amministrazione, agricoltura, pesca, istruzione)
  • durata 48 ore per aziende a rischio elevato (costruzioni, industria, alimentare, tessile, legno, manufatturiero, energia, rifiuti, etc)

Aggiornamento quinquennale

  • durata 6 ore per aziende a rischio basso
  • durata 10 ore per aziende a rischio medio
  • durata 14 ore per aziende a rischio elevato

 

Tutti i dettagli in merito al corso in oggetto sono reperibili all'interno dell'accordo stato regioni del 21 dicembre 2011 (rif. D.lgs. 81/08 art.34 commi 2 e 3 ).

Il Datore di lavoro che intende svolgere i compiti di Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione (RSPP), deve frequentare un corso di formazione, di durata minima di 16 ore, adeguato alla natura dei rischi presenti sul luogo di lavoro e relativi alle attività lavorative, nel rispetto dei contenuti dell’articolo 3 del decreto ministeriale 16 gennaio 1997.

La violazione di tale obbligo è sanzionata con l’arresto da 4 a 8 mesi o con l’ammenda da 1.500 a 6.000 €.

 

Quali sono i corsi di aggiornamento obbligatori per Datori di lavoro che vogliono fare l’RSPP?

  • durata 16 ore per aziende a rischio basso
  • durata 32 ore per aziende a rischio medio
  • durata 48 ore per aziende a rischio elevato

La violazione di tale obbligo è sanzionata con l’arresto da 2 a 4 mesi o con l’ammenda da 800 a 3.000 €

 

CASI NEI QUALI IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO PREVENZIONE E PROTEZIONE (RSPP) VIENE DEMANDATO AD UN CONSULENTE ESTERNO

 

La Responsabilità del Servizio di Prevenzione e di Protezione, può essere demandato a personale esterno all'azienda, SE ESSA NON RIENTRA NEI SEGUENTI CASI:

  • nelle aziende industriali di cui all'articolo 1 del decreto del Presidente della Repubblica 17 maggio 1988, n. 175 e successive modifiche (D.Lgs. 334/99, D.Lgs. 238/05), soggette all'obbligo di dichiarazione o notifica, ai sensi degli articoli 4 e 6 del decreto stesso;
  • nelle centrali termoelettriche;
  • negli impianti e laboratori nucleari;
  • nelle aziende per la fabbricazione e il deposito separato di esplosivi, polveri e munizioni;
  • nelle aziende industriali con oltre duecento dipendenti;
  • nelle industrie estrattive con oltre cinquanta lavoratori dipendenti;
  • nelle strutture di ricovero e cura sia pubbliche sia private.

Nei rimanenti casi, l'azienda può demandare, previo apposito incarico scritto, un tecnico esterno

che svolga i compiti previsti dal D.Lgs. 81/08.

 

Corso RSPP MODULO B DI SPECIALIZZAZIONE – N° di ore in base al Macrosettore di attività ATECO

Classificazione Macro-Settori di attività

Settori ATECO

Corso modulo B n. ore

1

Agricoltura (compreso caccia, Silvicoltura)

A

36

2

Pesca (compreso Piscicoltura e servizi connessi)

B

36

3

Estrazione minerali (energetici)

CA

60

Altre industrie estrattive (3 estrazione di minerali non energetici)

CB

Costruzioni

F

4

Industrie Alimentari ecc. (comprese delle bevande e del tabacco)

DA

48

Tessili, Abbigliamento

DB

Conciarie, Cuoio (comprese le pelli e similari)

DC

Legno (compresi i prodotti in legno)

DD

Carta, editoria, stampa (compresa la fabbricazione della pasta-carta della carta E cartone

DE

Minerali non metalliferi

DI

Produzione e Lavorazione metalli

DJ

Fabbricazione macchine, apparecchi meccanici

DK

Fabbricaz. macchine app. elettrici, elettronici (comprese le

apparecchiature ottiche)

DL

Autoveicoli (compreso la fabbricazione di mezzi di trasporto)

DM

Mobili (comprese le altre industrie manifatturiere)

DN

Produzione e distribuzione di energia elettrica, gas, acqua

E

Smaltimento rifiuti

O

5

Raffinerie – Trattamento combustibili nucleari

DF

68

Industria chimica, Fibre (sintetiche e artificiali)

DG

Gomma, Plastica

DH

6

Commercio ingrosso e dettaglio – Attività Artigianali non

assimilabili alle precedenti (carrozzerie, riparazione veicoli -

lavanderie, panificatori, pasticceri, ecc.)

G

24

Trasporti, Magazzinaggi, Comunicazioni

I

7

Sanità – Servizi sociali

N

60

8

Pubblica Amm.ne

L

24

Istruzione

M

9

Alberghi, Ristoranti

H

12

Assicurazioni (comprese le attività finanziarie)

J

Immobiliari, Informatica (compreso noleggio, ricerca e servizi alle

imprese)

K

Ass.ni ricreative, culturali, sportive (compresi altri servizi pubblici,

sociali e personali)

O

P

Servizi domestici e Organizz. Extraterrit.

P + Q

sicura1

Un network di professionisti pronto a fornire consulenze mirate alle aziende per le certificazioni qualità, per la gestione della sicurezza sui luoghi di lavoro, per la direttiva macchine e per le problematiche di carattere ambientale e di gestione dei rifiuti.

Aree di intervento

Certificazione qualità UNI EN ISO 9001

Sicurezza sul lavoro D.Lgs. 81/08 (ex 626)

Assunzione incarico RSPP (responsabile servizio prevenzione e protezione) esterno

Direttiva macchine, marcatura CE, perizie asseverate su macchinari

Formazione aziendale

Gestione pratiche ambientali, raccolta e smaltimento rifiuti

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.


SIQURA Consulenze

Largo Illa Romagnoli 17 - 25045 Castegnato (BS)
Tel 030 2722014
internet: www.siquraconsulenze.itwww.siquraconsulenze.it - www.areaiso.it
e-mail:  Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. reaiso.it - Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.